28 novembre 2017_Comunicato Luminanda sui fatti accaduti alla riunione di Como Senza Frontiere

https://ecoinformazioni.wordpress.com/…/provocazione-contr…/
Noi di Luminanda ci sentiamo molto scosse per quello a cui abbiamo assistito ieri sera. Il Chiostrino Artificio, che gestiamo da alcuni anni, è un luogo di dialogo e uno spazio di confronto in cui una collega e cara amica nella serata di ieri si univa alla rete di Como Senza Frontiere, a cui aderiamo, per cercare soluzioni e strategie operative a favore della situazione dei migranti a Como. La prima preoccupazione è stata per lei e gli amici che erano in sede con lei, poi è arrivata l’ondata di indignazione e sgomento per l’evento nella sua più ampia portata storica. La violenza di queste persone entrate senza chiedere permesso, la violenza con cui hanno imposto la loro voce, la violenza dei loro corpi con cui hanno circondato i presenti; loro così fuori luogo, cosi fuori contesto, noi arrabbiate, incredule, senza parole. Siamo grate all’atteggiamento coraggioso e pacifico con cui la rete di Como Senza Frontiere ha affrontato questa irruzione. Luminanda con il Chiostrino Artificio rinnova con maggior forza e decisione la volontà di esserci, di promuovere la condivisione e il dialogo, rigettando in modo assoluto la violenza e la prepotenza fascista.

Chiostrino Artificio28 novembre 2017_Comunicato Luminanda sui fatti accaduti alla riunione di Como Senza Frontiere

1 comment

Join the conversation
  • Luca Marini - 1 dicembre 2017 reply

    Carissimi, vi esprimo la mia solidarietà, ma voglio anche esortare voi e chiunque si trovasse in situazioni simili a non restare passivi, ad alzarvi, a dire a gran voce che non sono graditi e che se ne devono andare, a non tenere in mano i loro volantini, a continuare a dirgli di andarsene impedendogli di parlare, rifiutarsi di ascoltare i loro comizi folli. E se insistono alzarsi, uscire, chiamare subito le forze dell’ordine, a costo di subire violenza fisica. Lo so, non è facile, ma la libertà dobbiamo difenderla anche così.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *