Stazione Como Artificio – mostre d’arte

Il Chiostrino Artificio è uno spazio fitto di scambi, incontri, snodi e interconnesioni per artisti, associazioni culturali, giovani emergenti e professionisti. Una stazione culturale per far emergere progetti innovatiti e di qualità.

Nel creare questo calendario di mostre e di artisti abbiamo coinvolto persone, artisti pendolari che hanno il desiderio di valorizzare la capacità di dialogare, di collaborare, di favorire scambi creativi e con il desiderio di collegarsi con il tessuto delle associazioni culturali del territorio e della città.

Ringraziamo tutti gli artisti e le associazioni per la passione condivisa e il viaggiare insieme attraverso l’arte.

Dalla STAZIONE COMO ARTIFICIO, crocevia di linguaggi artistici, inizia un viaggio.
Venite, salite in carrozza e conservate il carnet di viaggio!

orari d’apertura: lun-ven 9-12.30. pomeriggio, sab e dom su appuntamento segreteria.luminanda@gmail.com

 

OUT-SIDE 14 - 28 OTTOBRE

“Micro/Macro” 

Chiostrino Artificio
All’interno del progetto MUSAICO con il supporto di Fondazione Cariplo 

CONCEPT 

Il festival si sposta fuori dal Museo Archeologico Paolo Giovo e entra a far parte di un ambiente del tutto diverso. Un contesto di racconto, di ascolto: il Chiostrino Artificio. La stessa tematica (micro/MACRO) sarà al centro dell’esposizione, che comprenderà una selezione eterogenea e varia in tecniche e prospettive.

Espositori:

Dario Luzzani
Federica Colombo
Gloria Famlonga
Stefania Bruno
Gloria Valentini
Barbara Bordoni
Damiano Riva
Luca Gandola 1

DISPOSIZIONE 

La mostra sarà un incontro di diversi artisti: la zona principale del primo piano del Chiostrino di S.ta Eufemia ospiterà i dipinti, disegni e fotografie, mentre saranno concentrati nella saletta le opere scultoree.

COM-ICS 4 -23 novembre

 

La mostra, curata e coordinata da Marco Posa.

Gli artisti che partecipano alla collettiva sono tutti artisti, fumettisti, vignettisti, disegnatori del territorio: Stefano Misesti, che collabora con La Provincia di Como; Anna Mauceri,  apprezzatissima decoratrice e pittrice; Beniamino Girola, giovane fumettista professionista; Elena Casiglio, le cui opere sono raffinate rappresentazioni della natura animale; Giovanni Rigano, professionista da molti anni di comics sia in Italia che in Francia, per la Walt Disney e altre case editrici; Andrea Belluardo, che anima i personaggi da lui creati con la magia della digitalizzazione; Marco Sala, insegnante di musica ma anche ritrattista e illustratore a penna bic; Marco Posa, massaggiatore shiatsu con la passione dell’illustrazione, ha già all’attivo alcuni libri e giochi di società; Alessandro Bardin, che lavora al quotidiano “La Provincia” e si diletta in disegni molto suggestivi;

Raffaella Porta, docente dell’Accademia Galli per il fumetto; Stefano Gemma, giovanissimo illustratore, fumettista e pittore innovativo; Roberta Briatico, dal tratto leggero che induce in un’atmosfera da fiaba; Marta Longhini, illustratrice dal fascino oscuramente fiabesco; Chiara ed Erica Clerici, due sorelle con la comune passione per il disegno a schizzo; Alessia Pegoraro; Paola Benzi; Rabie Nerguti.

Ognuno di questi artisti mostrerà al pubblico opere già edite o nuove che avvolgeranno il visitatore in un mondo di segni e colori. Si va da tavole di fumetto e vignette a bozzetti originali di lavorazione, a tele pittoriche, a disegni in penna e digitali.

Dopo il successo della prima edizione di COM-ICS  – commenta Marco Posa, uno degli artisti ma anche curatore della mostra – ho voluto riprendere  la ricerca di illustratori e fumettisti che nel mondo comasco fossero riconosciuti o ancora in germoglio

Con mia soddisfazione, ho scovato altri giovani artisti di cui sarebbe un peccato non conoscerne l’opera, perché alcuni sono veramente stupefacenti anche ai miei occhi di disegnatore.

L’atmosfera che si è creata fra di noi, intorno al nucleo della precedente mostra è, come mi aspettavo, di sana e serena collborazione: tutti siamo proiettati ad esporre i nostri disegni soprattutto per il piacere della visione al pubblico, per farne godere la passione e la fatica di cui sono frutt.

I miei ringraziamenti vanno anche e soprattutto a Anna Buttarelli e lo staff del Chiostrino Artifico, per la disponibilità e l’ospitalità gratuita che ci hanno concesso”.

La mostra, che gode del patrocinio dell’Associazione Italiana Cultura e Sport, Comitato Provinciale di Como, sarà aperta fino al 23 novembre con gli orari di apertura del Chiostrino.

Ingresso gratuito.

 

 

ALESSANDRO BARDIN
alessandro bardin

Nato a Como nel 1983, si laurea in Lettere Moderne presso l’Università degli Studi di Milano.Lavora da sempre nel campo dell’editoria e della comunicazione a cui affianca l’attività di fotografo e illustratore.

ALESSIA PEGORARO
alessia pegoraro - mostre a como - como eventi

Nata a Como il 31 Marzo 1989. Diploma di maestro d’arte 2005. Ho frequentato l’ACCADEMIA BELLE ARTI DI BRERA a Milano con indirizzo Grafica d’Arte. Dal 2015 dirigo una ditta di decorazione e grafica. Ho esposto in collettive a Milano, Bregnano, Cantù e da 4 anni partecipo alle esposizioni  che si tengono presso le scuole di Maslianico.Per vedere altri miei lavori:  Pagina Facebook PEGO Style Art

ANDREA BELLUARDO
andrea belluardo

Mi chiamo Andrea Belluardo, detto Andy, sono nato a Como il 12 dicembre 1992, vivo a Cernobbio con la mia famiglia. Ho cominciato a fare fumetti quando avevo solo sette anni, sono un Disneyano, amo le storie con buoni sentimenti. Mi sono diplomato il 3 Luglio 2012 all’Istituto Statale di Istruzione Superiore “L. Ripamonti” corso di grafica, mentre frequentavo il terzo anno è nato il mio primo personaggi  “Bobba Bit”. A ottobre 2012 ho realizzato un sogno, sono entrato alla “Scuola del Fumetto” di Milano, che ho frequentato felicemente per tre anni, due dei quali incentrati sull’animazione digitale, che è diventata la mia passione e di cui mi occupo principalmente.

A ottobre 2015 ho realizzato un video composto da 31 tavole illustrate montate con IMovie, completo di musica, dialoghi e sottotitoli in inglese, commissionatomi dal consorzio “Sustainable Island” per l’Expo Milano 2015, che è stato proiettato al padiglione Sicilia. Nel 2016 ho realizzato un video animato sul tema della “Raccolta differenziata”, con il quale ho partecipato, e vinto, al concorso “CIAKKARE” del quotidiano “La Provincia di Como”.

Anna Mauceri 

anna mauceri
Anna Mauceri nasce a Como nel novembre del 1973, diplomata all’Istituto Statale d’Arte di Cantù, frequenta l’Accademia di Belle Arti di Brera sotto la cura del docente e artista Vincenzo Ferrari, si diploma nel 1999 e nel 2003 segue il corso del maestro Jacobo Borges alla Sommerakademie di Salisburgo dove a fine percorso espone il suo operato.

1998 collabora per l’Edizione Idea Donna di Cesano Boscone;1999 coopera con il comune di Milano, Illustrazioni per bambini per il sito Portale.org; 2000 collabora con Adart agenzia pubblicitaria, illustrazioni per Omnitel; 2002/2003 formatore nelle attività di laboratorio pittura e arti grafiche, comune di Como; 2003 realizza delle scenografie e dei costumi per lo spettacolo teatrale “gli ultimi sette giorni di Pattumopoli”; 2005 socia fondatore dell’associazione culturale e galleria “Laboratorio Scalabrini”

Attualmente lavora come decoratrice di interni, esterni e mobili, presso il suo Atelier a Cantù ,ha viaggiato molto per lavoro su cantieri esteri in diverse parti del mondo, sia in Europa che America, Svizzera, Francia Inghilterra Germania, Emirati arabi, Oman, Russia e altri.

Artista poliedrica nelle sue libere creazioni si diverte a spaziare dalla pittura illustrativa leggera e colorata volta all’infanzia e all’ironia alla scultura nelle sue diverse manifestazioni di forme e materiali. Ha partecipato a diverse mostre collettive.
1997: “7 identità”, a Cermenate; “I fiori della medicina” per la rivista Graffiti.
2004:“Presenze e ombre” nella Fortezza di Hohensalzburg Salisburgo.“20×20” e “Giochi in scatola” Cantù; “La mostra degli asini” e  “Lilliput”.
2012: Cantù; “Arte in villa” Mariano Comese.
2013: presso il suo atelier a Cantù “Le balene” –  “Empatema” presso Alberto Mugnaini Milano 2016;

e personali:  2002: “Sgniff sgnaff” presso” La cornice” Cantù; 2003:  “Colori animati”, Circolo di Mariano Comense.

Beniamino Girola

beniamino girolaNasce nel 1989 e pensa che se fosse nato  nel 400 a.C. probabilmente si sarebbe dedicato alle incrostazioni marmoree pompeiane ma visto il secolo in cui ci troviamo, il supporto tecnologico, gli strumenti e i linguaggi nuovi di questo mondo impara prima a disegnare a matita per poi approfondire la grafica digitale. Collabora con diversi professionisti nell’ambito del fumetto, dell’immagine, dell’illustrazione, della grafica dell’editoria – infelice di non potersi sdoppiare in quattro – prevalentemente nell’area di Milano.

CHIARA ED ERICA CLERICI

erica clerici

chiara clerici

Siamo Chiara & Erica Clerici. Abbiamo studiato entrambe pittura al Liceo Artistico F.Melotti di Cantù. Ora siamo rispettivamente illustratrice e grafica dopo esserci diplomate alla Civica Scuola Arte&Messaggio di Milano. Una delle nostre passioni che vi proponiamo è lo sketching…

ELENA CASIGLIO

elena casiglio

Nata a Como nel 1986 ha scoperto presto la passione per il disegno. Studia prima Decorazione Pittorica all’Istituto Statale d’Arte Fausto Melotti di Cantù e successivamente illustrazione alla Scuola del Fumetto di Milano. Nel 2009 riceve una menzione d’onore al concorso internazionale di illustrazione “Scarpetta d’Oro”. Collabora poi con videomaker local come scenografa e storyboardista ampliando i suoi interessi e aggiungendo esperienze di workshop artistici da varia natura. Utilizza solo tecniche materiche e tradizionali. Ora lavora su commissione come ritrattista di animali e illustratrice naturalistica.

GIOVANNI RIGANO

giovanni rigano

Nato l’8 dicembre 1977 a Cantù. Dopo gli studi scientifici si iscrive alla Scuola del Fumetto ed inizia a collaborare con delle Agenzie di Comunicazione e con l’editore tedesco Mosaik realizzando storie per la serie “Die Abrafaxe”.

Nel 1999 viene selezionato per frequentare i corsi dell’Accademia Disney ed in seguito inizia ad illustrare storie a fumetti per PK, Topolino, X-Mickey, Lilo & Stitch, Witch. Lavora inoltre alla serie di Monster Allergy, disegnando il secondo episodio, ed alle graphic novels de Gli Incredibili e Pirati dei Carabi. Tra il 2001 ed il 2012 ha collaborato come Layout Artist per la Divisione Libri di Disney USA e per Agenzie di Comunicazione italiane ed estere, ed ha illustrato per la Francia le serie a fumetti Daffodil ( edizioni Soleil, testi di Frederic Brémaud ), Coeur de Papier ( Edizioni Soleil, testi di Bruno Enna ), e Lolika (edizioni Le Lombard, testi di Frederic Brémaud ).

Nel 2011 ha illustrato, per la casa editrice tedesca Oetinger su testi di Lena Ullrich, Tausend Tod, una divertente e grottesca raccolta di aneddoti sui modi improbabili o impossibili di morire. Attualmente lavora per le Edizioni Hyperion-Disney agli adattamenti in graphic novel, su testi di Andrew Donkin e colori di Paolo Lamanna, della popolare serie di romanzi dedicata al personaggio di Artemis Fowl.

Nati a partire dal 2001 dalla penna di Eoin Colfer, i romanzi seguono le gesta di un giovane genio criminale che ordisce un piano per derubare l’oro del Piccolo Popolo, creature delle leggende irlandesi.  Ad Agosto 2013 è stata annunciata la lavorazione di un film ispirato ai primi due romanzi della serie. Dello stesso autore ha realizzato, ancora in team con Andrew Donkin e Paolo Lamanna, l’adattamento in fumetto di The Supernaturalist, un romanzo sci-fi. Nel 2017 è programmata la pubblicazione di ILLEGAL, un romanzo grafico scritto da Eoin Colfer e Andrew Donkin che segue il viaggio della speranza di due fratelli dall’Africa verso l’Europa. Vive e lavora vicino a Como.

http://riganogiovanni.blogspot.com    https://itit.facebook.com/RIGANO.GIOVANNI.art

MARCO POSA

Marco Posa JSC Corinne

Nasce pastrugnatore di libri di scuola, muri e diari delle compagne di classe, vignettista e fumettista già dalle elementari.  Diplomato perito disegnatore tessile, si trasforma nel tempo in operatore shiatsu, dove ha raggiunto alti livelli di professionalità.

Disegna in ogni occasione biglietti d’auguri per amici e colleghi, vignette per attività ed eventi, ma senza tenerne memoria, tanto che a volte si ritrova sorpreso a lodare o criticare una sua vecchia opera che non ricordava di aver fatto.Ogni anno realizza un calendario con disegnini simpatici per beneficenza e cerca sempre di essere disponibile a chiunque glielo chieda. Per questo a volte è un po’ stressato e sembra non capire subito le cose. Pubblica libri illustrati, da solo e in collaborazione con scrittori, professori  e fantasisti, e Giochi dell’oca dal sapore vintage…

2011 – “PICCOLO ABBECEDARIO MACABRO” – Premio della Critica al Concorso nazionale di Letteratura “L’Unicorno” di Rovigo 2015; Edizioni Alessandro Dominioni

2012 – “UN NARCODIPENDENTE CI PARLA” di Leo Porro, di cui illustra con vignette gli scritti;

2013 –  “99 COSE DA FARE PER ARRICCHIRSI…” con Francesca Marchegiano

2015 – “ LE FESTE MI COLGONO SEMPRE IMPREPARATO” di Andrea Di Gregorio

2016 – “IL GIOCO DELL’OCA DEL CANTON TICINO” – Edizioni Alessandro Dominioni

2017 – “RIDERE IN DOGANA” – copertina del libro – Edizioni Alessandro Dominioni

2017 – “LE JEU DE L’OIE DE LA SUISS ROMANDE” – Edizioni Alessandro Dominioni

MARCO SALA

marco sala

Nasce a Como. Frequenta il “Liceo Artistico Michelangelo” conseguendo la Maturità artistica nel 1983 e successivamente si diploma in pianoforte con il massimo dei voti presso il “Conservatorio di Musica G.Verdi” di Milano.

Ha preso parte a diverse mostre nelle città di Milano, Varese e Como esponendo una serie di quadri realizzati interamente a penna. Tra il 1992 e il 1999 è stato scenografo per la Scuola “Spazio Danza” di Fino Mornasco. Dal 2002 ricopre il doppio ruolo di copertinista e compositore per la “DoReFa Edizioni Musicali” di Minusio – CH

MARTA LONGHINI

marta longhini

Sono nata a Como nel 1985, vivo a Colverde. Ho frequentato l’istituto statale d’arte Fausto Melotti a Cantù e successivamente la scuola del fumetto (sez. illustrazione) a Milano. Ho sempre preferito le tecniche tradizionali, soprattutto l’acquarello  con i corsi della scuola ho scoperto anche la pittura digitale, la uso molto spesso ora sia per lavoro che per lavori personali. Sempre e solo lavori a colori, il monocromatismo non fa per me.

Lavoro come illustratrice freelance vendendo stampe e originali online e collaboro con una casa editrice sarda ( LaPiccolaVolante)  nel realizzare  copertine per i loro libri.

ROBERTA BRIATICO
roberta briatico

Dopo aver frequentato il liceo artistico, si laurea in pittura all’Accademia di Belle Arti di Urbino. Insegue poi una personale ricerca artistica passando dalla pittura alle opere di scultura e installazioni. Da qualche anno l’interesse si è spostato verso il mondo dell’illustrazione, dove le sue idee prendono vita attraverso il mondo fantastico di “Sogni Su Carta

STEFANO GEMMA
stefano gemma

Ciao mi chiamo Stefano Gemma e sono nato a Como nell’88.

Qualche anno fa, mentre imbiancavo un muro per il comune di Milano mi sono ritrovato a pensare che se il reato di imbrattamento fosse applicato dai 3 anni di età non avrei avuto scampo, i miei ricoprirono i muri di casa di carta  fino al metro e qualcosa, perché tanto ci avrei dipinto su in ogni caso. Da sempre unisco linee e colori e questa cosa, nonostante tutto ,è rimasta una costante.

Mi sono diplomato al Fausto Melotti di Cantù e dopo un anno di archiviazione dati presso una società svizzera mi sono licenziato, trasferito e inscritto all’università di lettere e filosofia. La laurea non l’ho presa, ma ho capito che dovevo prendere una decisione e scegliere se seguire la ragione o usare la ragione per concretizzare una passione. Tornato a casa da perfetto figliol prodigo, da allora mi arrabatto in mille lavori diversi coltivando un sogno, ma soprattutto nutrendomi di ciò che più amo.

STEFANO MISESTI 

stefano misesti
Nasce a Como nel 1966 e dal 1995 è inconsapevolmente illustratore, autore di fumetti, pittore. Dopo aver fondato con altri illustratori lo Studio Sottomarino a Milano, in questi ultimi anni vive e lavora tra Como e Taiwan.

Collabora per 19 anni con La Provincia di Como e attualmente pubblica su Popotus, le pagine per i ragazzi del quotidiano Avvenire. Suoi sono alcuni poster della manifestazione natalizia comasca “La città dei balocchi” e le locandine della rassegna teatrale “Il paese dei raccontatori” di Mariano Comense. Nel 2004 è co-autore del programma-documentario “Antistoria del fumetto italiano” (produzione Limbo Film, Roma), 30 puntate trasmesse da Cult-Network Italia. Per questo programma realizza l’animazione della sigla. Nel 2007 disegna le illustrazioni e scrive la storia per l’animazione Tiptoe Evolution, che partecipa al festival di Giffoni.

Nel 2011 un libro con le sue illustrazioni “Visto, si stampi” (edizioni San Paolo) vince il premio Andersen nella categoria libri di divulgazione. Con la scrittrice Barbara Frandino nel 2013 pubblica “Jason” (Salani editore) e in questi anni illustra altri libri per ragazzi. Le ultime pubblicazioni sono “I superpoteri dello yoga per andare bene a scuola” di Barbara Frandino (Scuola Holden/Feltrinelli), “Theseus” e “The three goats” (Helbling Languages).

Come autore di fumetti realizza “Iconoclasta” (Centro Fumetto A. Pazienza di Cremona), “Maciste e altre storie” (edizioni BD),  “Il cinese a fumetti” (edizioni NPE). Collabora con il sito Fumettologica.it dove pubblica regolarmente le storie di Maciste. Partecipa a mostre di illustrazione, pittura e fumetto (personali e collettive) in Italia, Francia, Corea del Sud, Taiwan.

RAFFAELLA PORTA

raffaella porta
Comasca di nascita, ma cittadina del mondo. Ha sempre amato disegnare, su qualsiasi supporto e in ogni momento della giornata; e attraverso l’ideazione di personaggi e storie, immaginare storie che le appartengono…nella realtà o nella fantasia. Diplomata all’artistico, ha seguito sia la formazione artistica (Scuola del fumetto) sia quella umanistica (laurea in Filosofia).

Direttrice dell’Accademia di belle arti Aldo Galli – IED Como, dove ha insegnato Estetica e Fumetto, si dedica per tutto il resto del tempo al suo splendido bimbo di quasi tre anni e con lui alla creazione di racconti.

…………. NESSUN LUOGO E’ LONTANO

La mia passione per il disegno è in realtà amore per il racconto: attraverso la creazione di personaggi invento storie possibili e verosimili in contesti sempre diversi…proiettando su luoghi e persone di fantasie quello che io stessa vorrei vivere e situazioni che mi hanno colpito tratte da libri o cronaca attuale.

Fin da bambina mi perdevo in sogni ad occhi aperti ascoltando musica classica …mio papà mi portava a casa, dall’ufficio, la rassegna stampa: blocchi di carta sul cui retro tracciavo volti, paesaggi, case, animali, sensazioni, pensieri…tutto! Molte di queste storie sono ancora conservate in un vecchio baule: le riguardo con l’affetto che si può’ provare per i se stessi che siamo stati molti anni prima. Nessuna nostalgia. Mia mamma poi, mi aveva regalato una lavagnetta magnetica, in anni in cui era difficile trovarla e costava abbastanza da tenerla come una reliquia e patire quando si rovinava. Ho frequentato il liceo artistico sperando di approfondire abilità tecniche e conoscenze artistiche, ma è stata con la scuola del fumetto che ho colto appieno la mia strada espressiva. I miei disegni sono più’ vicini ad un tipo di scuola, chiamiamola così, francese, non alla Asterix, come mi piace sottolineare, ma alla Loisel, Azpiri…e Manara, per cogliere un corrispettivo italiano. Ho lavorato nel settore per anni, collaborando con case editrici, studi pubblicitari, disegnando fumetti non originali e per video tutorial per bambini nella fase dell’apprendimento.

Lo studio da me fondato si è sciolto e dopo qualche anno da freelance mi sono dedicata totalmente agli studi, conseguendo la laurea in filosofia. L’ingresso in Accademia, luogo topico per lavorare e mantenere vivo l’interesse culturale e la possibilità di una crescita interiore, ha portato allo sviluppo di una carriera che mi vede ora direttrice didattica. Questa mostra è stata per me occasione per mostrare una parte del mio passato e, opportunità per creare un nuovo ciclo di tavole ispirate e dedicate ad un libro/racconto che considero il mio pensiero filosofico per eccellenza. I principi su cui si basa e che appartengono a tutta la produzione di Richard Bach sono credi a cui mi ispiro nelle relazioni umane e non semplici massime da ricordare nei rari momenti in cui la vita lo richiede…..

RABIE NERGUTI
rabie nerguti disegno

Nata in Albania nel 1985, mi trasferisco in provincia di Como nel 2000. Mi diplomo presso l’istituto statale d’arte di Cantù nel 2005 presso il quale conseguo anche il diploma di Maestro d’Arte per il triennio.

Il mio percorso accademico-artistico continua all’Accademia di Belle Arti di Brera, dove seguo il corso di Decorazione che mi permette di affrontare le più svariate forme d’espressione, dalle tecniche murarie all’affresco, dal graffito al mosaico, tecniche che mi fanno sentire a mio agio nell’usarle, all’istallazione con vari materiali, scultura in vetro, le tecniche di disegno, d’incisione, pittura, ecc.

Durante in triennio partecipo a diversi concorsi a scopo benefico, con opere sia in graffito-affresco che pittoriche, le quali raggiungono in diversi anni, il primo posto, il secondo ed il terzo.

Diplomata nel 2010 con una tesi che si intitola “Il vetro nell’arte contemporanea”, mi dedico ad un biennio in Comunicazione e Organizzazione per l’Arte Contemporanea, cosi da avere più strumenti per poter aprire la mia mente ad una visione sempre più ampia dell’arte.

Concludo il biennio nel 2013 con una tesi di riflessioni personali e non, alle radici anche di diversi artisti Albanesi ormai di fama internazionale, dal titolo “Out of Albania”.

Nel 2014 assisto nell’organizzazione e in stand di “Step Art Fair” il curatore Valerio Dehò alla Fabbrica del Vapore, Milano. Nello stesso anno ho avuto altre due collaborazioni in Albania come aiuto curatore di Art Kontakt.

Continuo a dedicarmi all’arte lavorando come decoratrice con diverse tecniche e materiali.

PAOLA BENZI

Nasce a Como.

Ha frequentato la scuola Centro Moda della sua città come stilista e attualmente progetta e crea bijoux, abiti e accessori.Fin dalla tenera età, influenzata da parenti artisti, pittori e sarti, ha mostrato attitudine anche per le arti grafiche. Si esprime prevalentemente utilizzando l’acrilico su tela e il disegno a china senza rinunciare alla grafite.

 

Kibarè Onlus 25 novembre 3 dicembre

KIBARE’ ONLUS con PAOLO LIPARI e MASSIMO BARGNA
Viaggio nella terra degli uomini integri. Il Burkina Faso raccontato dalle esperienze di un regista, di un autore e di Kibarè Onlus che sviluppa interventi solidaristici.

VIAGGIO NELLA TERRA DEGLI UOMINI INTEGRI
Presentazione del Burkina Faso, Paese dell’Africa occidentale nel quale opera Kibarè onlus con una panoramica ad ampio spettro che ne illustra la storia, le caratteristiche territoriali, gli aspetti culturali, i prodotti di artigianato, e le attuali condizioni socio politiche alle quali si collegano gli interventi solidaristici di Kibarè onlus.

L’iniziativa prevede :

1) un’esposizione di fotografie, cartelloni illustrativi, oggetti d’arte e prodotti tipici locali del Paese
2) la proiezione  in modalità continuativa di un video sul Paese e le attività dell’associazione.
3) Incontri con un regista e un autore  che hanno vissuto esperienze nel Paese.
4) Mostra mercato di artigianato locale

PROGRAMMA:

sabato 25/11/17 ore 18 e 30:  inaugurazione esposizione

APERITIVO CON IL REGISTA  PAOLO LIPARI
Proiezione del cortometraggio “ Due bambini al mondo” girato dal regista in Burkina Faso nel quale la giornata di un bambino burkinabè e quella di un bambino italiano vengono messe a confronto per stimolare riflessioni e valutazioni sul rapporto  Africa/Occidente

sabato 2/12/2017 ore 18 e 30

APERITIVO CON L’AUTORE E REPORTER MASSIMO BARGNA
Presentazione del libro “ Un taxi fantasma per l’Africa”  e chiacchiere con l’autore.

Sabato 2/12 e domenica 3/12   dalle 10 alle 19 e 30

Mostra mercato di prodotti artigianali del Burkina Faso.

Evelina Floris&Eugenia Greghi - 9 dicembre / 7 gennaio

EVELINA FLORIS
eventi IMG_5461

Evelina Floris ha 36 anni, è nata a Milano e vive a Como. Ha studiato disegno per i tessuti a Como e si è diplomata in illustrazione all’Istituto Europeo di Design. Dal 2004 lavora come disegnatrice per il mondo della moda, dell’editoria e della pubblicità. Inoltre sperimenta sulla tela la sua creatività attraverso quadri raffinati ed eleganti che spesso espone in varie mostre. Vice a Como con il figlio Elio e tre bellissimi gatti. Eugenia ed Evelina si sono conosciute a Genova nel 2009. Fin da subito hanno condiviso la passione per l’arte e la narrazione.

EUGENIA GIULIA GRECHI

Eugenia Giulia Grechi ha 34anni, è nata e vive in provincia di Brescia. Dopo la maturità classica si è laureata in Filosofia all’Università degli Studi di Milano, poi ha seguito un master in Politiche dell’incontro a Roma Tre e si è occupata di mediazione culturale e antimafia. Ha ricoperto incarichi amministrativi con delega alla cultura e alle politiche giovanili.

Da nove anni lavora nell’ambito dell’istruzione e della formazione professionale come docente. Da sempre coltiva una forte passione per il mondo della letteratura. Da quando è diventata mamma di Anita e Teresa si è avvicinata anche alla letteratura di infanzia e se ne è innamorata. Furio esiste davvero ed è il migliore amico di Anita e Teresa.
furio20-21 biscotti10-11 biscotti6-7

Giovanni Rigano 13 gennaio - 4 febbraio

GIOVANNI RIGANO

eventi como - mostre como

Nato l’8 dicembre 1977 a Cantù.

Dopo gli studi scientifici si iscrive alla Scuola del Fumetto ed inizia a collaborare con delle Agenzie di Comunicazione e con l’editore tedesco Mosaik realizzando storie per la serie “Die Abrafaxe”.

Nel 1999 viene selezionato per frequentare i corsi dell’Accademia Disney ed in seguito inizia ad illustrare storie a fumetti per PK, Topolino, X-Mickey, Lilo & Stitch, Witch. Lavora inoltre alla serie di Monster Allergy, disegnando il secondo episodio, ed alle graphic novels de Gli Incredibili e Pirati dei Carabi.

Tra il 2001 ed il 2012 ha collaborato come Layout Artist per la Divisione Libri di Disney USA e per Agenzie di Comunicazione italiane ed estere, ed ha illustrato per la Francia le serie a fumetti Daffodil ( edizioni Soleil, testi di Frederic Brémaud ), Coeur de Papier ( Edizioni Soleil, testi di Bruno Enna ), e Lolika (edizioni Le Lombard, testi di Frederic Brémaud ). Nel 2011 ha illustrato, per la casa editrice tedesca Oetinger su testi di Lena Ullrich, Tausend Tod, una divertente e grottesca raccolta di aneddoti sui modi improbabili o impossibili di morire. Attualmente lavora per le Edizioni Hyperion-Disney agli adattamenti in graphic novel, su testi di Andrew Donkin e colori di Paolo Lamanna, della popolare serie di romanzi dedicata al personaggio di Artemis Fowl. Nati a partire dal 2001 dalla penna di Eoin Colfer, i romanzi seguono le gesta di un giovane genio criminale che ordisce un piano per derubare l’oro del Piccolo Popolo, creature delle leggende irlandesi che si nascondono agli occhi degli uomini vivendo sottoterra grazie alla loro tecnologia fatata.  Le Graphic Novels di Artemis Fowl sono giunte al terzo episodio, con il quarto in uscita nel 2014, e sono in corso di pubblicazione in diversi Paesi tra cui Francia, Italia, UK, USA, Canada, Australia, Brasile e Germania. Ad Agosto 2013 è stata annunciata la lavorazione di un film ispirato ai primi due romanzi della serie. Dello stesso autore ha realizzato, ancora in team con Andrew Donkin e Paolo Lamanna, l’adattamento in fumetto di The Supernaturalist, un romanzo sci-fi ambientato in un futuro distopico che vede un gruppo di ragazzi contrapporsi a delle misteriose creature blu che assorbono energia da persone gravemente ferite.

A Ottobre 2017 viene pubblicato ILLEGAL, un romanzo grafico scritto da Eoin Colfer e Andrew Donkin che segue il viaggio della speranza di due fratelli dall’Africa verso l’Europa.

Vive e lavora vicino a Como.

http://riganogiovanni.blogspot.com

https://it-it.facebook.com/RIGANO.GIOVANNI.art

 

Ettore Antonini 10 febbraio - 1 aprile

ETTORE ANTONINI

Nato nel 1952 a Venegono Inferiore (Va).
Ha frequentato a Milano, la Scuola d’Arte Superiore applicata all’Industria del Castello Sforzesco. Nei primi anni ’70 ha iniziato a Milano l’attività di gra co-illustratore, dedi- candosi alla pubblicità, alla comunicazione, all’illustrazione su carta e per mezzi audio- visivi.
Attraverso lo studio e la sperimentazione si è sempre interessato alle tradizionali tec- niche incisorie, ma soltanto all’inizio del 1993 la consuetudine con i modi e gli stru- menti dell’illustrazione e della comunicazione visiva ha facilitato il primo incontro con la gra ca d’arte.
Negli ultimi anni, ha partecipato, generalmente su invito, a molte manifestazioni espositive ottenendo risultati altamente positivi.
Nelle affollate gurazioni delle sue opere prevale il racconto, che attinge temi e mo- tivi dall’universo della poesia e della favola. Gli elementi compositivi, immersi in una vorticosa levitazione che coinvolge personaggi e scenari, sono dinamicamente uni cati da una fresca vena lirica.
Antonini non è un bohemièn, non è un’artista della disperazione umana: il suo è un atto artistico vivo non certo una soluzione terapeutica.
Ateoretico: sono i valori morali di uomo a guidare la sua opera. L’arte e la vita non sono due esperienze separabili. L’Arte è vita e la sua arte è gioiosa, dinamica, compo- sta di instancabile movimento liquido, popolato da occhi vispi e seducenti.
Non ha bisogno di celarsi dietro ad un alone d’irraggiungibilità ma è invece in costante ricerca di costruzione di un linguaggio nuovo e chiaro che permetta il dialogo con chi ne prende parte. É comunicazione.
Ed è quest’intuizione a rendere la sua produzione fortemente attuale: la volontà di creare un formato condivisibile mette il fruitore nella condizione d’interpretazione, di gioco cognitivo ed emozionale e non lo relega ad un livello d’incomprensibilità.
L’Arte è uomo e l’uomo è comunicazione, questo
Antonini lo sa bene e ammiccando spinge chi l’osserva ad andare oltre il tangibile e lo scontato.
La Lumaca è il suo simbolo, un totem elogio della compostezza, dell’apparente imper- cettibilità di movimento, della metodica capacità di raggiungere angoli e zone d’om- bra, di percorrere lunghi spazi nel tempo dell’esplorazione.
Arriva dove pareva impensabile lasciando una traccia lungo il suo cammino, segna un percorso. Zen. La sua è da sempre una ricerca del dinamismo del reale, dei moti d’animo, possiede un innato occhio allenato alle leggere mutazioni in itte dalla varia- zione luminosa.
Svetta così chiara nella sua opera la consapevolezza del mutamento. L’onda creativa da sempre lo porta instancabilmente allo Stupore della scoperta, alla curiosità dell’ine- dito bucando il guscio dell’usuale.
L’equilibrio in Antonini vive di una disciplina quasi scienti ca che lo tramuta ogni gior- no in un’alchimista manipolatore di materia che, con gesti lenti e sapienti, inonda l’aria di odorosi colori acrilici, trasudanti al tatto di pregiata carta umida.

tonno

Stefano Turconi&Teresa Radice 7-22 aprile

 

napolicomicon2017-2

STEFANO TURCONI
Stefano Turconi è nato in provincia di Varese nell’aprile 1974. Dopo gli studi al Liceo Artistico e all’Accademia di Brera, frequenta la scuola d’Arte Applicata del Castello Sforzesco e l’Accademia Disney, nelle quali  in seguito tiene dei corsi. Da 20 anni disegna fumetti Disney (Topolino, MM, PK, X-Mickey, Witch…) e illustra libri per ragazzi per diverse case editrici italiane (DeAgostini, Einaudi, Piemme, Terredimezzo…).

TERESA RADICE
Teresa Radice (Milano, 1975) dopo la laurea in Lingue e Letterature Straniere e la specializzazione in Comunicazioni, approda all’Accademia Disney e, dal 2003, scrive storie per le principali testate Disney (WITCH, Fairies, X-Mickey, Topolino…)

Insieme sono gli autori, per Disney, di numerose storie, tra le quali la serie in 15 episodi “Pippo Reporter” e la trasposizione a fumetti de “L’Isola del Tesoro”.

Nel 2013 esce, per Tunué, il loro primo graphic novel, “Viola Giramondo” (premio Boscarato 2014), pubblicato in Francia da Dargaud (finalista al Fauve Jeunesse di Angouleme 2016), prossimamente negli USA per IDW Publishing e fonte d’ispirazione per la serie di libri illustrati “Viola Giramondo” per Il Battello a Vapore.

Del 2015 è “Il Porto Proibito” (BAO Publishing) tradotto in Spagna (Dibbuks) e Francia (Glénat), vincitore del Gran Guinigi (Lucca 2015), del Premio Micheluzzi (Napoli 2016) e del Prix de L’Académie de Marine (Parigi 2017).

Con BAO Publishing hanno pubblicato anche il libro a fumetti per bambini “Orlando Curioso e il Segreto di Monte Sbuffone” (tradotto in Francia da Dargaud).

A Lucca 2017 uscirà il loro nuovo graphic novel: “Non Stancarti di Andare” (BAO Publishing).

Teresa e Stefano vivono con Viola e Michele nella “Casa senza Nord” che dà il nome al loro blog, costantemente aggiornato sulle storie in cammino e quelle in via di pubblicazione: stefanoturconi.blogspot.it

COVER IL PORTO PROIBITO Artist Edition jpg

Energy - studenti starting work 27-28 aprile

Presentazione del lavoro finale del laboratorio di multimedia e istallazioni della Scuola Starting work.

i ragazzi trasformeranno il Chiostrino Artificio in uno spazio immersivo dove vivere un’esperienza unica.

Il corso è a cura di Olo Creative Farm, Guestart e Luminanda, realizzato in collaborazione con il Chiostrino Artificio.

 

COOMING SOON…

Angela Caremi&UN Pizzo 5-27 maggio

ANGELA CAREMI
angela caremi-mostre-eventi-como

Così dicono di lei …“ Cucire e ricucire: una passione che arde dentro sempre scalda e mantiene gli occhi lucidi.Punto dopo punto dopo punto: solo così si può capire la complessità di quel che è piccolo soltanto su un righello. Un fuoco buono che non si estingue e lascia la mente vigile e il cuore spalancato, accogliente sempre. Di tutto questo è fatta Angela. Trama e ordito, fitti. Dell’ironia e del gusto per il calembur. Della riservatezza, dell’essere schiva e al contempo fiera di quel suo starsene appartata. Del rispetto ammirato per un mondo che è un’inerzia, ma gentile, non inutile, soltanto ai margini degli sguardi. Del senso del tempo che trascorre e ritorna nelle stagioni, le giornate terse e quelle più  malinconiche.”

Alessandra Mastrangelo.

UN PIZZO

UN pizzo è uno studio di progettazione e artigianato tessile specializzato nell’intreccio per l’arredamento e la moda. 

Fondato a Cantù nel 2014 da Agnese Selva e Bettina Colombo, progettista grafica e scenografa, dal desiderio di rivisitare l’antica arte del merletto in chiave contemporanea.

Attualmente lo studio collabora con aziende, designer e architetti per la
progettazione di nuovi prodotti
prototipazione di soluzioni su misura
produzione
artigianale di elementi tessili

Rimani in contatto!

Iscriviti alla nostra newsletter, ti informeremo sui nostri eventi e iniziative

newsletter